I tre video che potete vedere qui sotto sono stati registrati nella mediateca “Peppino Impastato” di Melpignano (Lecce) il 23 ottobre 2010, durante il convegno nazionale “Energia a perdere”, sulla folle corsa all’oro scatenata dai vergognosi incentivi pubblici in materia di energie rinnovabili. Soldi che non vanno a beneficio degli utenti – cittadini, aziende agricole o imprese commerciali, che invece continuano a pagare per l’energia il prezzo più alto d’Europa -, ma soltanto di società anonime che realizzano speculazioni miliardarie e di politici e funzionari pubblici che intascano tangenti da far impallidire quelle della cosiddetta Prima Repubblica.
A condurre l’incontro, organizzato dall’associazione “Save Salento”, Sergio D’Elia (segretario di “Nessuno tocchi Caino”) ed Elisabetta Zamparutti (deputata del Pd).
Naturalmente, salvo qualche servizio di routine di alcune reti tv locali, nessuna rete nazionale (radio o tv), fatta eccezione per Radio Radicale, ha trasmesso anche solo una sintesi degli interventi al convegno, nel quale sono stati denunciati lo scempio e gli affari in corso in Italia e in particolare in una regione – la Puglia – “venduta”, con una faccia di bronzo senza eguali, come esempio virtuoso di politica paesaggistico-ambientale e di tutela della salute.
Poiché non ascolterete queste cose nemmeno in quei programmi tv dai compensi milionari che dicono di volervi raccontare “la verità”, sebbene ogni giorno lamentino di essere a rischio censura, e poiché, al contrario, in questi stessi programmi vedete e continuerete a vedere sfilare nel ruolo di “vittime” proprio quei “carnefici” che queste cose consentono e autorizzano, vi propongo di dedicare un pochino del vostro tempo a informarvi meglio. Perché Melpignano e il Salento, purtroppo, non sono soltanto la “Notte della taranta”.

Intervento di Gianni Lannes

Intervento di Carlo Vulpio

Intervento di Vittorio Sgarbi

Annunci