Riceviamo questa lettera e il testo allegato, che pubblichiamo volentieri, da Marco Bazzoni, Operaio metalmeccanico e Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza

Nessun mezzo d’informazione ne parla, intanto il Governo Berlusconi si appresta a sfasciare una volta per tutte il Dlgs 81/08, approvato l’anno scorso dall’allora Governo Prodi.
Non una parola nei tg, nei quotidiani nazionali, nelle agenzie di stampa, nelle radio, sulle riviste.
Ci fosse stato uno, ripeto uno, che ha pubblicato il pdf con lo schema di decreto correttivo al Dlgs 81/08, che verrà approvato il Consiglio dei Ministri il 31 luglio 2009 (la delega scade il 16 agosto 2009).
Io capisco che per un sito web sia pesante pubblicare il file con gli allegati al testo unico per la sicurezza sul lavoro, ma perlomeno il testo in pdf da 387 kb qualcuno poteva pubblicarlo.
Almeno per metterne a conoscenza i lavoratori, che su questo decreto correttivo sanno poco o nulla: mica tutti sono informati come il sottoscritto.
Evidentemente era chiedere troppo…
Ma ci sarà un mezzo d’informazione in Italia che ha il coraggio di farlo?
Io spero di sì, altrimenti siamo messi davvero male, anzi malissimo…
Infine, non sento un politico che sta battagliando per bloccare questo vergognoso decreto correttivo, che arriverà in Consiglio dei ministri venerdì 31 luglio.
Molti di loro saranno sicuramente in ferie, ma le morti sul lavoro non vanno in “ferie”, gli infortuni sul lavoro non vanno in “ferie”, le malattie professionali non vanno in “ferie”, gli invalidi sul lavoro non vanno in “ferie”…
E’ una vergogna.

Annunci